L’ Artiglio del Diavolo e le sue Proprietà

L ‘ Artiglio del Diavolo, chiamato anche Arpagofito o in modo più corretto Harpagophytum Procumbens, è una pianta erbacea perenne e rampicante appartenente alla famiglia delle Pedaliacee. Viene chiamato Artiglio del Diavolo in quanto i suoi frutti (che arrivano fino a 20 cm) sono legnosi e dotati di spine ad uncino che ricordano gli artigli e che spesso penetrano nelle zampe dei grandi animali provocando ferite gravi e portandoli a fare degli strani movimenti che possono sembrare una danza “indiavolata”. Se vengono calpestati da piccoli animali invece, quest’ultimi rimangono intrappolati finendo per morire di fame o di sete.
Questa pianta è diffusa nell’Africa sud occidentale, ma in particolar modo è possibile trovarla nella zona del Deserto del Kalahari, nelle steppe della Namibia, nell’altopiano del Transvaal e nel Madagascar. Il suo ambiente ideale infatti richiede un terreno sabbioso ed una temperatura che oscilla tra i 15 e i 30° C.

Utilizzo dell’Artiglio del Diavolo

Le proprietà curative dell’ Artiglio del Diavolo sono note da secoli, infatti da sempre viene utilizzato nella medicina tradizionale africana. In origine era impiegato per contrastare gli stati febbrili, trattare le artriti e i vari problemi allo stomaco. Le sostanze importanti di questa pianta vengono estratte principalmente dalle sue radici, ma oggi grazie ai metodi di lavorazione sempre più complessi e raffinati ma anche a causa della sua sempre più scarsa disponibilità in natura, è possibile ottenere gli estratti anche dalle foglie e dai frutti.
In commercio è possibile trovare prodotti a base di Artiglio del Diavolo come: tinture, gel, pomate, creme, oli da massaggio e compresse o gocce da utilizzare per via orale.

L’ Artiglio del Diavolo viene utilizzato per:

– Tendiniti;
– Dolori articolari;
– Dolori muscolari;
– Distorsioni;
– Problemi cutanei;
– Artriti;
– Artrosi;
– Osteoartriti;
– Febbre;
– Contusioni;
– Problemi digestivi.

Se assunto per via orale l’ Artiglio del Diavolo ha un effetto ipoglicemizzante, è quindi sconsigliato a chi già assume farmaci specifici per curare il diabete. Non deve essere somministrato a chi sta assumendo farmaci anticoagulanti in quanto va ad interferire con essi e non va somministrato a chi soffre di pressione alta, a chi soffre di gastrite e neanche alle donne in gravidanza ed in fase di allattamento.
È molto utilizzato in omeopatia.

L’ Artiglio del Diavolo è un componente molto importante e ricco di proprietà, per questo è utilizzato nel nostro Olio Decontratturante assieme al Mandorlo, all’Arnica Montana, alla Calendulaal Ribes Nero e ad un alto quantitativo di Vitamina E ad azione antiossidante.

2018-08-21T18:12:11+00:00agosto 21st, 2018|Articoli Didattici|

Leave A Comment

Questo sito web utilizza cookie e servizi di terze parti. Ok